Nessuna sorpresa: il derby è della UnipolSai

Pronostici rispettati a Varese, dove la UnipolSai ha dominato sin dai primi minuti sui cugini della Cimberio e ha concluso un derby dal risultato già ampiamente annunciato per 78-44. In generale nessuna sorpresa nella decima giornata della Serie A Fipic, con scontri dall’esito già prevedibile alla vigilia. Ultimo match prima della pausa lasciata ai preliminari delle coppe europee: una settimana nella quale la UnipolSai sarà a riposo, essendo già qualificata ai Quarti di finale della Champions Cup, evento che ospiterà in casa dal 9 all’11 marzo.

“La cosa positiva di oggi è stata l’approccio alla partita – ha ammesso coach Bergna -, dimostrando l’aggressività che stiamo cercando di avere dall’inizio alla fine. Una bella fluidità in attacco, tutti a referto tranne Laura Morato che ha fatto la sua parte in difesa, e rotazioni che hanno messo in luce la crescita individuale. La partita era facile ma siamo riusciti a stare concentrati fino all’ultimo, come era stato chiesto ai giocatori. Ora ci aspetta una pausa dal campionato italiano, che però per noi equivale a un aumento del ritmo in allenamento per farci trovare pronti al periodo di battaglia che affronteremo dal 3 marzo in avanti”.

Il controllo è biancoblù sin dai primi minuti di partita: la difesa dei brianzoli tiene Varese lontano dall’area, in attacco la triade Sagar, Esteche, Berdun dà subito gas alla corsa e allunga sullo 0-6. Varese compare a spot, gli uomini di Bergna trovano feeling al tiro e costruiscono margine, + 10 con Berdun (4-14) con 3’04” sul cronometro. La Cimberio prova a rimettersi in corsa, Binda dalla lunetta su fallo di Sagar accorcia sul 6-14. Ultimi minuti, la storia non cambia: alla prima sirena UnipolSai al comando (8-20).

Secondo quarto, prosegue inarrestabile la corsa brianzola: Filippo Carossino mette subito la mano a servizio dei suoi, due centri consecutivi e tabellone sul 9-26 con 8’15” ancora da giocare. La UnipolSai continua a macinare punti, Varese - chiusa in un 23% dal campo - non riesce a trovare spazio e lascia i biancoblù prendere il largo: alla seconda sirena tabellone sul +26 (15-41).

Francesco Roncari da 3 in apertura di periodo (18-41), la UnipolSai risponde con un break di 9-0, condito dalla bomba di Papi dalla distanza (18-50). Il gioco dei canturini perde un po’ di verve ma non è certo il vantaggio a risentirne: alla terza sirena 30-62 Cantù.

Varese rialza la testa, tripla e canestro di De Barros per il 35-62 in apertura di quarto. Carossino e Geninazzi a riallungare (35-66), poi la tripla di Berdun per il 35-69. La UnipolSai non arresta la sua corsa, ennesimo break di 7-0 (37-76) quasi in chiusura di un match dominato dall’inizio alla fine. Ultimi minuti di amministrazione e poi palla al centro campo per decretare la fine del match per 44-78.

3^ GIORNATA Ritorno – sabato 27 gennaio
Gsd Porto Torres - Deco Group Amicacci Giulianova 34-80
Cimberio HS Varese - UnipolSai Briantea84 Cantù 44-78
Special Bergamo Sport Montello - Santo Stefano Sport UBI Banca, ore 18.00
Pol. Nordest Castelvecchio - Ssd Santa Lucia Roma, ore 18.00

CLASSIFICA
UnipolSai Briantea84 Cantù 18
Santo Stefano Sport UBI Banca 16*
Ssd Santa Lucia Roma 12 *
Deco Group Amicacci Giulianova 14
Cimberio HS Varese 6
Gsd Porto Torres 6
Special Bergamo Sport Montello 2*
Pol. Nordest Castelvecchio 2*