Nasce una nuova era: la UnipolSai al PalaMeda

Venerdì 26 luglio 2019 la UnipolSaiBriantea84 ha scritto una nuova pagina della sua storia. Alle 12.30 la società canturina, rappresentata dal presidente Alfredo Marson, ha firmato la convenzione con il Comune di Meda per l’utilizzo del palazzetto dello sport di via Udine. Per i prossimi 5 anni la società brianzola avrà una nuova casa, ufficializzata da un’incisione nero su bianco avvenuta a margine della conferenza stampa organizzata simbolicamente proprio sul parquet dell’impianto sportivo medese. Presenti a questa inaugurazione ufficiale il sindaco di Meda Luca Santambrogio, accompagnato dal Vice Sindaco Alessia Villa e dalla dottoressa Paola Cavadini, Segretario Generale del Comune di Meda. In rappresentanza della UnipolSai hanno partecipato anche i due atleti Filippo Carossino e Jacopo Geninazzi, che nei giorni scorsi sono stati convocati ufficialmente tra i 12 che rappresenteranno la Nazionale italiana di basket in carrozzina ai prossimi Europei in Polonia - debutto il 31 agosto -.

Dopo 19 anni di successi e di crescita costante, si chiude l’epoca targata Seveso, contraddistinta da record di pubblico e da una notorietà di livello internazionale. La nuova casa di Meda si appresta a diventare il quartier generale del movimento di basket in carrozzina a livello regionale, con l’unico settore giovanile in Lombardia, culla di oggi oltre 25 piccoli aspiranti campioni. L’impianto sportivo, con i suoi 1200 posti, spingerà tutto l’ambiente verso nuovi obiettivi e ambiziosi traguardi da raggiungere.Con i suoi 35 anni di vita, Briantea84 continua a spingere sull’acceleratore dei grandi sogni: riempire gli spalti ad ogni partita e portare la sua mission sul territorio, dall’amore per lo sport dei primi palleggi al professionismo.

SCUOLE -Non possono mancare tutti i progetti con le scuole e gli oratori che negli ultimi dieci anni hanno caratterizzato la società, pronta a continuare a stringere il rapporto con le persone verso l’obiettivo di uno sport per tutti. Il lavoro è stato tanto, nei mesi scorsi l’Ufficio Sport comunale si è interfacciato con Briantea84 per tutti gli aspetti operativi,con il prezioso contributo dell’amministrazione che ha creduto fin da subito nel progetto. Senza dimenticare la collaborazione con la Virtus Meda, società di basket con cui prevalentemente si condividerà il campo e molte azioni di promozione. Il percorso di inserimento nel territorio è già iniziato, con un dialogo aperto con don Claudio Carboni, decano e responsabile della Comunità pastorale, per portare incittà un successo non soltanto riconducibile alla sfera sportiva ma anche sociale.

Luca Santambrogio, sindaco di Meda:“Abbiamo fortemente voluto questa convenzione e questo incontro. La maturazione giusta è avvenuta quest’anno e il percorso con Briantea84 rappresenterà il nostro mandato comunale. Questo rapporto non si fermerà solo allo sport, ma vedrà coinvolto fortemente il territorio. Abbiamo già avuto delle esperienze passate come quelle della Supercoppa e della Champions League che ha visto un grande coinvolgimento di diverse realtà. Il termine giusto è inclusione e l’attuale convenzione di 5 anni, con la speranza che si possa proseguire anche nel futuro, ha la fiducia verso una società che ha una grande macchina organizzativa, capace di attrarre tante persone. Per la città di Meda è una grandissima vetrina verso il mondo dello sport. Concludo dicendo che saranno 5 anni importantissimi, siamo pronti a discutere di tutti i progetti”.

Alessia Villa, assessore vice sindaco di Meda:“La felicità è nostra e di tutta la cittadinanza. Ho la fortuna e il piacere di conoscere Briantea84 e tutto l’impegno che esiste dietro ad una società di questo tipo. Più volte mi sono emozionata nell’assistere a delle partite della UnipolSai. Spero che questo sia solo l’inizio di un bellissimo percorso che faremo assieme, fatto di sport, amicizia e abbattimento di tutte quelle barriere che spesso sono solo mentali. Benvenuta Briantea”.

Jacopo Geninazzi, giocatoreUnipolSai Briantea84:“Proprio questa mattina abbiamo fatto l’ultimo allenamento al PalaSport di Seveso, si è chiusa un’epoca. Oggi speriamo di aprire una nuova era, puntiamo a migliorare. Ringrazio per l’ospitalità che ci viene data, confidiamo di riuscire a portare il nostro impegno e il nostro messaggio anche qui a Meda”.

Filippo Carossino, giocatoreUnipolSai Briantea84:“Si apre un nuovo capitolo della vita della Briantea84. Dispiace lasciare il Palasport di Seveso, ma i cambiamenti ci sono sempre. Siamo contenti di venire a giocare stabilmentein questo impianto, sarà una nuova sfida per tutti quanti. Sarà bellissimo vedere questo palazzetto pieno, speriamo proprio di far appassionare tutta la città e non solo”.

Alfredo Marson, presidente Briantea84:“Siamo in un posto meraviglioso, lo abbiamo sognato molte volte. Sono attratto dalla città di Meda che è viva e interessante: ci sono tante belle realtà che potranno interagire con noi. Ringrazio la professionalità di chi ha trattato con noi per portare a temine questo progetto. Mi piace pensare alle 1200 persone che passeranno di qui ad ogni partita, siamo pronti a lavorare per questo obiettivo. La gente mi ha già fermato per strada e mi ha trasmesso l’entusiasmo di questo nuovo arrivo. Per il nostro movimento e per quello che riusciamo a fare è un giorno storico. Siamo molto positivi, ci sentiamo accolti al meglio. Siamo pronti a intervenire per migliorare il palazzetto con dei lavori mirati che possano renderlo ancora più bello e funzionale alle attività sportive. Sono convinto che la città di Meda abbia fatto un grande affare e non mancheranno le soddisfazioni”.