A Porto Torres si assegna la Coppa Italia 2019

UnipolSai Briantea84 Cantù, Santo Stefano Avis, Deco Amicacci Giulianova e Key Estate Porto Torres: sono queste le quattro forze della Serie A Fipic (Federazione italiana pallacanestro in carrozzina) pronte a contendersi la XXV Coppa Italia - Trofeo Antonio Maglio, venerdì 22 e sabato 23 marzo sul parquet del PalaMura di Porto Torres. Il titolo, oggi cucito sul petto della Unipolsai (il quinto nella storia del club), torna il palio.

La griglia degli incroci (strutturata sulla base della classifica dopo il girone di andata, secondo la formula 1^ contro 4^ e 2^ contro 3^) vede avversarie UnipolSai e Porto Torres nel match di esordio di venerdì 22 marzo alle 16, mentre alle 18 toccherà a Santo Stefano e Giulianova affrontarsi sul campo. Le vincitrici delle due gare di semifinale si contenderanno la Coppa Italia 2019 nella Finale di sabato alle 11, in diretta Rai Sport. Sfida per il 3° posto in programma alle 9. Tutto l’evento sarà visibile in diretta streaming su www.directasport.it.

“Arriviamo a questa Final Four determinati a dare il massimo - ha commentato il coach della UnipolSai Marco Bergna -, la prestazione positiva di sabato dopo l’inciampo europeo è servita a ritrovare la giusta fiducia. Affrontiamo la semifinale di venerdì con la massima consapevolezza, conosciamo la forza di Porto Torres e il potenziale dei suoi giocatori. Il match di andata in campionato (chiuso sul punteggio di 72-68 per la UnipolSai, ndr) deve farci ricordare i 39 punti di Mateusz Filipski, senza ovviamente dimenticare il resto del roster. Competizioni come queste si giocano partendo da zero, la classifica vale poco: quando sul campo c’è un trofeo da vincere e in lizza ci sono le quattro squadre più forti del Campionato l’unica certezza è che non bisogna mai dare nulla per scontato”.

I PRECEDENTI - Settima Final Four consecutiva per la UnipolSai, dal 2013 sempre chiamata all’appuntamento per la Coppa nazionale. Sono 5 i titoli messi in bacheca dal club del presidente Alfredo Marson, il primo sollevato nel 2004. Per riaffermarsi servirono altri 9 anni, quando nel 2013 una UnipolSai sommessamente tornata tra i grandi dopo lo scioglimento della squadra e la ripartenza dalla serie B, fece fuori S. Stefano in semifinale per poi sgambettare a sorpresa il Santa Lucia Roma nella finale per il titolo. Da allora, la UnipolSai non ha mai mancato un appuntamento con la Final Four, mettendo in bacheca altri tre trofei nel 2016 (contro Roma), nel 2017 (contro Porto Torres) e lo scorso anno contro Santo Stefano.

Palmares con zero titoli, invece, per Santo Stefano Avis, Deco Amicacci Giulianova e Porto Torres.

PORTO TORRES - Sono i padroni di casa della Key Estate Porto Torres i primi avversari della UnipolSai in questa Final Four di Coppa Italia. Il confronto sul campo vede la UnipolSai condurre con un ruolino di 1-0, dopo la vittoria di misura firmata nella gara di andata in Campionato (72-68 il tabellone alla quarta sirena). A caratterizzare il match fu il pericoloso rientro degli uomini di coach Lamine Sene - trainati da un Mateusz Filipski da 39 punti e 16 rimbalzi -, quasi capaci di azzerare il vantaggio di 16 punti costruito dalla UnipolSai.

La semifinale di venerdì sarà il primo atto di una lunga serie che vedrà UnipolSai e Porto Torres di nuovo avversarie sul campo, in Campionato per la 7^ e ultima giornata di ritorno (il 30 marzo in Sardegna) e nella serie di Semifinale Play-Off al via a Seveso il 6 aprile (gara 2 il 13 aprile al PalaMura ed eventuale gara 3 - in caso di parità - il 20 aprile di nuovo in Brianza).

Reduce dalla sconfitta contro S. Stefano dello scorso week end (88-59), Porto Torres occupa oggi la quarta posizione in classifica, con 14 punti e alle spalle della Deco Amicacci Giulianova. Squadra pericolosa e ampiamente rinnovata ma costruita attorno ai suoi punti saldi, tra i quali spiccano i nomi di Bruno Falchi e Luca Puggioni (rispettivamente nei ruoli di presidente e vicepresidente giocatore). La stagione 2018-19 ha visto il ritorno a Porto Torres del play inglese 2.5 Richard Sargent e l’innesto del trio polacco Mateusz Filipski (temibile ex Galatasaray, ala forte punti 4.0), Dominik Mosler (pivot punti 4.0) e Krzysztof Bandura (ala pivot punti 3.5).

IL PROGRAMMA
Venerdì 22 marzo

UnipolSai Briantea84 Cantù - Key Estate Porto Torres, ore 16
S. Stefano Avis - Deco Group Amicacci Giulianova, ore 18

Sabato 23 marzo
3°-4° posto (Perdente SF 1 vs Perdente SF 2), ore 9
1°-2° posto (Vincente SF 1 vs Vincente SF 2), ore 11