Papi: "Vogliamo portare la serie in parità"

Sabato 17 aprile (ore 12, diretta Rai Sport) si giocherà gara due della Finale Scudetto Fipic (Federazione Italiana Pallacanestro in Carrozzina). UnipolSai Briantea84 Cantù e S. Stefano Avis si ritroveranno di nuovo contro, questa volta sul parquet del PalaMeda dove i biancoblù sono chiamati a riscattarsi dopo la sconfitta nel primo atto di questa serie (sabato 10 aprile è finita 61-60 all’overtime per S. Stefano).

Parola a Giulio Maria Papi che ha fatto il punto sul momento della UnipolSai.

“Questo tipo di partita si prepara al meglio - ha commentato Giulio Maria Papi -. Non che nella prima gara non fossimo stati pronti, ma ora abbiamo potuto rivedere i nostri errori, i loro punti di forza e cosa c’era da cambiare. Vogliamo portare la serie in parità, per farlo dobbiamo continuare a lavorare. In questi giorni stiamo mettendo ancora più energia negli allenamenti, siamo consapevoli su cosa dovremo fare sabato quando arriverà il momento decisivo. Tifosi? Non nascondo che un palazzetto pieno come il nostro avrebbe dato quel qualcosa in più, ma dal momento della palla a due ti senti libero, pronto e nel tuo habitat per poter dare comunque il massimo. Il pubblico ci è mancato davvero tanto in tutta questa stagione, sentiamo comunque la loro vicinanza ad ogni partita e chiedo loro di continuare così, anche da lontano avremo sempre bisogno del loro sostegno”.